click on "I like"

Events and deadlines

Last month July 2017 Next month
M T W T F S S
week 26 1 2
week 27 3 4 5 6 7 8 9
week 28 10 11 12 13 14 15 16
week 29 17 18 19 20 21 22 23
week 30 24 25 26 27 28 29 30
week 31 31
Last month August 2017 Next month
M T W T F S S
week 31 1 2 3 4 5 6
week 32 7 8 9 10 11 12 13
week 33 14 15 16 17 18 19 20
week 34 21 22 23 24 25 26 27
week 35 28 29 30 31

 
Riconoscimenti e premi
Premio MIMOS 2013 Print Email
Friday, 05 September 2014 11:36

Si comunica che lo studente del Politecnico di Bari Vito CACUCCIOLO, che ha svolto la tesi di laurea Magistrale in Ingegneria Meccanica "Analisi biomeccanica di un ginocchio umano (Biomechanical analysis of a human knee joint)" con Relatori il Prof. Carmine Pappalettere del Politecnico di Bari e il Prof. Nikhil Gupta del Polytechnic Institute of the New York University, ha vinto il premio MIMOS 2013 per le lauree magistrali.
La premiazione sarà a Roma a Novembre durante un evento in cui l'Ing. Cacucciolo dovrà presentare il lavoro.
La tesi ha avuto anche come tutore il Dr Vincenzo Moramarco, collaboratore con assegno del gruppo di ricerca del Prof. Carmine Pappalettere.

icon Comunicazione Movimento Italiano Modellazione e Simulazione (MIMOS) (166.68 kB)

 
Il Politecnico di Bari come il Mit, premiato con il Google Award Print Email
Wednesday, 03 September 2014 10:19

Il Politecnico di Bari, come la storica università di Harvard o come il prestigioso Mit, il Massachusetts Institute of Technology. Nella categoria "Networking", addirittura primo, davanti a Stanford. Google premia il Politecnico e assegna a un team di studiosi baresi il "Google research Award 2014", un riconoscimento ai progetti di ricerca più interessanti in tutto il mondo, sostenuti con un finanziamento complessivo di un milione di dollari. Per la prima volta la multinazionale ha selezionato una realtà barese, unica in Italia, insieme alla Bocconi di Milano.
Tre gli studiosi che hanno partecipato al bando di Google con il progetto di "Congestion control for Web real-time communication". "Studiamo algoritmi di controllo  -  spiega Saverio Mascolo, professore del dipartimento di Elettronica ed elettrotecnica e direttore scientifico del progetto  -  con i quali si possono sviluppare applicazioni real time, direttamente nei browser". In sostanza, grazie agli algoritmi del team di Mascolo, sarà possibile fare una serie di operazioni (come telefonate o video conferenze) solo accedendo ai tradizionali browser, da Firefox a Chrome.
Più di settecento i progetti che hanno risposto alla call dell'azienda americana, un centinaio quelli selezionati per il premio. Solo il 22%, però, proviene da realtà aldifuori dei confini degli Stati Uniti. "Più che un finanziamento per fare ricerca  -  continua Mascolo  -  questo è un riconoscimento alla qualità del lavoro svolto da me e dai miei collaboratori, Gaetano Carlucci e Luca De Cicco".
Solo un anno fa, un altro importante premio, il Cisco Award, per la progettazione di algoritmi da utilizzare nel campo della distribuzione di video su Internet. Da oggi comincia dunque una nuova, produttiva interazione con lo staff del Google Award: i vincitori, infatti, potranno accedere (si legge sul sito della multinazionale) agli strumenti, alle tecnologie e al know-how del colosso di Mountain View.

articolo: Repubblica (Dipinto)

 
Il prof. Nicola Giglietto del Politecnico di Bari tra i primi 50 scienziati di tutto il mondo Print Email
Tuesday, 22 October 2013 12:48

Ci sono classifiche che misurano gli atenei e classifiche che misurano la produzione scientifica dei singoli docenti universitari e ricercatori. La “Virtual Italian Academy” (www.via-academy.org), net-work internazionale con sede a Manchester (GB) a cui aderiscono 400 docenti-ricercatori, ha pubblicato la  “Top Italian Scientists”, (http://www.topitalianscientists.org/Top_italian_scientists_VIA-Academy.aspx), classifica mondiale dei docenti e ricercatori italiani, operanti in Italia e nel mondo, che si sono distinti per il maggior impatto scientifico attraverso le loro pubblicazioni nelle discipline scientifiche.
Nelle prime posizioni di classifica trionfano gli scienziati italiani che operano nel settore medico-biologico, con orientamento soprattutto oncologico. Bene i fisici, comunità, quella italiana, di qualità e di tradizione, riconosciuta in tutto il mondo (vedi il contributo al recente premio Nobel 2013 per la fisica delle particelle e il “bosone di Higgs”).
In questa classifica il Politecnico di Bari si distingue grazie alla presenza del prof. Nicola Giglietto, barese, 52 anni, docente di Fisica sperimentale, presso il Dipartimento interateneo di Fisica dell’Università e del Politecnico, che nella classifica mondiale, TOP100 italian scientists, è stato collocato al 50° posto.

icon Comunicato stampa (53.46 kB)

 
Ad Ansaldo Energia il Premio Innovazione di Finmeccanica Print Email
Thursday, 10 October 2013 12:15

E' stato assegnato ad Ansaldo Energia il “Premio Innovazione Finmeccanica”, per il progetto, “Risonatore di Helmholtz per bruciatore di turbina a gas”.
A tal riguardo, si è dimostrata strategica la collaborazione di Ansaldo Energia con il Dipartimento di Meccanica, Matematica e Management del Politecnico di Bari. Un gruppo di ricerca, coordinato dal prof. Sergio Camporeale, con il determinante contributo del giovane dottore di ricerca, Giovanni Campa, attualmente assegnista di ricerca presso il Dipartimento del Politecnico ed esperienza di ricerca presso l'Engineering Department della University of Cambridge (GB).

icon Comunicato stampa (43.68 kB)

 
Il Politecnico di Bari, per il terzo anno consecutivo, è la migliore università italiana per l'eccellenza della ricerca Print Email
Tuesday, 10 September 2013 12:04

Il Politecnico di Bari si conferma, anche nel 2013, l’università italiana con le più elevate performance nella ricerca scientifica. Lo afferma il SIR 2013 World Report, la più completa ed autorevole classifica delle istituzioni di ricerca nel mondo, che ne ha valutate quest’anno oltre 4.000, per una produzione complessiva pari alla quasi totalità delle pubblicazioni scientifiche raccolte dal database Elsevier Scopus nel periodo 2007-2011 (quasi 20.000 riviste internazionali).

Il Report, oltre a misurare la quantità di articoli pubblicati sulle riviste internazionali (che dipende naturalmente dalla dimensione della singola istituzione), valuta la loro qualità scientifica, attraverso l’Impatto Normalizzato (rapporto tra le citazioni ricevute dalle singole pubblicazioni ed il numero medio mondiale di citazioni per ogni ambito di ricerca).

In questa classifica il Politecnico di Bari è al primo posto assoluto tra tutte le Università italiane.

icon Comunicato stampa (44.39 kB)

 


Page 1 of 8

Top news and events

- Are you a foreign student and you don’t know how to become a "Politecnico di Bari" student ?

You’re on the right website!

First of all, You have to register to the T.A.I. Standard (the Admission Test for our first degree courses); pay attention: You have to pass it to study here!  You need to register to the Esse3 platform (https://poliba.esse3.cineca.it/Home.do) and apply for the Admission test (TAI – Test di Ammissione ad Ingegneria)Then, You have to pass an Italian language test, on September.

 You need to contact the Italian Embassy in Your country to fill some papers for Your previous studies.

 If You need some more information, You can write to testammissione@poliba.it

- Admission to the three-year Degree Courses in Engineering 2014/15

- Admission to the Master of Science in Industrial Design

- Admission to the course of Syst. logistics for agribusiness

 

Seguici su Twitter